Stampa

Avvia una mediazione

foto che cosa e la mediazione

 

Le materie di mediazione obbligatoria sono state stabilite dal D. Lgs. 28 del 4/03/2010.

Come iniziare un procedimento di mediazione 

Avviare una mediazione è molto semplice:

1. Compila il modulo 

2. Invialo via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o via PEC a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

3. Versa la quota di avvio di € 40,00 + IVA 

A questo punto, InMediaLex riceve la tua istanza di mediazione e sceglie il mediatore più adatto a te, sia in termini di competenze che di localizzazione geografica. L'istanza viene lavorata entro 48h dal ricevimento e la stessa segreteria provvederà a contattarti per pianificare al meglio l'avvio del procedimento.

Nella sezione modulistica del sito è possibile scaricare tutti i file utili al corretto svolgimento del procedimento. Sono scaricabili, oltre la domanda di mediazione, i moduli di adesione alla mediazione e i modelli di "delega a conciliare". 

Per qualsiasi altra informazione inerente nuovi procedimenti o procedimenti in corso è possibile contattare la nostra segreteria dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00. 

icona pdf Domanda di mediazione in formato PDF compilabile.
icona pdf Domanda di mediazione in formato PDF.
icona doc Domanda di mediazione in formato DOC.
Stampa

Mediazione demandata

foto mediazione demandata

Una volta cominciato un processo in Tribunale, può capitare che il Giudice stabilisca che le parti devono rivolgersi ad un organismo di mediazione.

Stampa

I vantaggi

foto vantaggi

Grazie alla mediazione, le parti hanno la seria opportunità di tentare una composizione bonaria della controversia, con la garanzia di preservare il contenimento di tempi e costi, potendo contare sulla competenza dei conciliatori e sull'obbligo di riservatezza prescritto per legge. 

Inoltre, sono previste agevolazioni economiche e fiscali in diverse situazioni.

Stampa

Mediazione facoltativa

foto mediazione volontaria

Se consideri i vantaggi del ricorrere al procedimento di mediazione – in termini di costi, tempi ed efficienza – risulta evidente che non ha senso intraprendere un processo giudiziario prima di aver tentato una conciliazione amichevole.

Stampa

Quanto costa

foto quanto costa

Avviare una mediazione è una scelta di buon senso perché, oltre a portare ad un risultato pacifico in tempi brevi, risulta molto più conveniente dal punto di vista economico.

Cominciare il percorso di conciliazione costa solo 40,00 euro + IVA e puoi calcolare subito il costo della mediazione consultando la nostra Tabella delle indennità.  

Ai sensi dell'art. 16 del D.M. n. 180/2010, l'indennità complessiva di mediazione che ciascuna parte deve corrispondere a InMediaLex S.r.l. è determinata sulla base delle seguenti spese: 

mediazione civile costi

Spese fisse di avvio

Le spese di avvio del procedimento sono in misura fissa pari ad € 40,00 + Iva per ciascuna parte, e devono essere versate: 

 Da ogni parte istante, al momento del deposito della domanda di mediazione 

 Da ogni parte invitata alla mediazione, al momento della sua adesione al procedimento 

Spese di mediazione

Le spese di mediazione comprendono l’onorario del mediatore e i costi di amministrazione della procedura e sono commisurate al valore della lite indicato nella domanda di mediazione come da tabella. 

Gli importi previsti nella colonna “Spese di mediazione” si moltiplicano per ogni parte e devono essere corrisposte da ciascuna prima dell’inizio dell’incontro di mediazione.

Spese vive

Le spese vive documentate sono generalmente i costi per le comunicazioni e sono quindi minime e variabili. 

Eventuali riduzioni

Le spese di mediazione sono ridotte ad € 40,00 per il primo scaglione e ad € 50,00 per tutti gli altri scaglioni quando la controparte non partecipa al procedimento di mediazione.

Eventuali aumenti

L'importo massimo delle spese di mediazione:

a)può essere aumentato del 20% tenuto conto della particolare importanza, complessità o difficoltà dell'affare;

b)deve essere aumentato del 25% in caso di successo della mediazione;

c)deve essere aumentato del 20% nel caso di formulazione della proposta da parte del mediatore;

Gli aumenti non si sommano tra loro.

In ogni caso, se all’esito del procedimento di mediazione il valore risulta diverso, l’importo dell’indennità è dovuto secondo il corrispondente scaglione di riferimento.

Credito di imposta e agevolazioni fiscali

In caso di successo della mediazione alle parti è riconosciuto un credito d'imposta fino alla concorrenza di € 500,00 commisurato all’indennità stessa, mentre in caso di insuccesso dellamediazione, il credito d'imposta è ridotto della metà.Il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro sino alla concorrenza del valore di 50.000,00 €.

In quale caso non si paga alcuna indennità di mediazione

Quando la mediazione è obbligatoria la parte che si trova nelle condizioni per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato non deve all’organismo alcuna indennità. A tale fine, la parte è tenuta a depositare presso l'organismo apposita dichiarazione sostitutivadell'atto di notorietà, la cui sottoscrizione può essere autenticata dal medesimo mediatore, nonché a produrre, a pena di inammissibilità, se l'organismo lo richiede, la documentazione necessaria a comprovare la veridicità di quanto dichiarato.

Modalità di pagamento

Al momento del deposito dell’istanza la parte istante dovrà versare € 48,40 per spese di avvio.

Gli importi sono pagabili personalmente presso la segreteria o a mezzo bonifico: IBAN: IT05L0101003488100000065085 - Banco di Napoli Spa 

Stampa

Mediazione obbligatoria

foto mediazione obbligatoria

Il D. Lgs. 28/2010 ha stabilito che, per alcune materie, è obbligatorio tentare un procedimento di mediazione prima di inoltrare la domanda giudiziale e cominciare una causa in Tribunale.